Ma che bel castello…

Mostre ed eventi da favola nell’antica fortezza al centro di Novara

Scopri le mostre

Apertura

10.00 – 19.00
lunedì chiuso

chiusura biglietteria
18.00

scopri di più

Biglietti

scopri tutte le promozioni

scopri di più

Dove siamo

piazza Martiri della Libertà, 3
Novara

scopri di più

Scopri le mostre e gli eventi al Castello di Novara

Benvenuti al centro della storia, dell’arte e della creatività

Organizza il tuo evento al Castello di Novara

Il Castello di Novara mette a disposizione ambienti prestigiosi e inconsueti per la realizzazione di mostre, presentazioni, meeting aziendali, convegni, conferenze, cene, cerimonie private e altro ancora.

Scopri i nostri spazi

Avendo attraversato i secoli, il Castello di Novara è caratterizzato da una stratificazione di eventi storici, spesso assai rilevanti, che è interessante esplorare.

La Rocchetta

Scopri di più

Il rivellino

Scopri di più

La maschera di Cavour

Scopri di più

Novara e dintorni

Scopri di più

Dai Visconti, gli Sforza e Ludovico il Moro sino alla prigione di Dino Campana e alla rinascita come polo culturale

Galeazzo Maria Sforza

Galeazzo Maria della famiglia Sforza doveva essere un uomo che piaceva molto più alle donne che ai sudditi… Le storie custodite dal castello di Novara, oltre a darci ragione, sembrano suggerirci uno zelante pari merito tra moglie e amanti, impegnate anche dopo la sua morte a contendersi le spoglie e consegnare ai posteri la sua memoria.

Scopri di più

Dino Campana

Il Castello di Novara non custodisce solo storie di casate, eserciti e conquiste, ma anche le storie umane troppo umane di tante persone che a partire dal 1803 lo conobbero e vissero nella sua seconda veste, quella di carcere. Tra queste la malinconica ed errabonda vicenda del poeta Dino Campana, che ironia della sorte, in gioventù desiderò ardentemente la carriera militare, salvo non superare gli esami per divenire ufficiale.

Scopri di più

Il rifugio antiaereo

Come ogni castello nato per difendere, anche quello di Novara, nei secoli, ha dovuto adeguare le proprie architetture ai cambiamenti imposti dall’arte della guerra. Ad esempio durante la Seconda Guerra Mondiale quando, purtroppo, il raggio d’azione dei bombardamenti si estende dalle trincee sino a colpire centri abitati e civili, e diviene fondamentale avere a disposizione un solido rifugio antiaereo per la popolazione novarese.

Scopri di più